Biografia

fr en

Anna VivanteAnna Vivante, nata a Lugano, Svizzera, cresciuta a Milano ha vissuto alcuni anni a Roma dove si è laureata in Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente Antico. Vive e lavora tra l’Italia e Parigi.

Archeologia

1995-1998 – Institut d’Art et d’Archéologie, Parigi, Francia.
Tesoriere dell’Associazione Orient-Express, Archeologia Orientale.
1995-1997 – Bilkent University, Ankara, Turchia.
Direzione di cantiere alle campagne di scavo a Kinet Höyük Kazizi, Turchia, dirette da M.-H. Gates.
1987-1994 – Universita degi Studi «La Sapienza», Roma.
Assistente di cantiere e direzione di cantiere alle campagne di scavo a Tell Mardikh/Ebla, Siria, dirette da P. Matthiae.
1988-1989 – Università di Pisa.
Registrazione sistematica di materiale archeologico trovato a Tell Afis,
Siria, durante la campagna di scavo del 1986 diretta da S. Mazzoni.
1982 – Università degi Studi «La Sapienza», Roma.
Campagna di scavo a Toppo d’Aguzzo (Melfi) diretta da M. Cipolloni.

Organizzazione

2002-2003 – Fondazione Bussolera-Branca : Consegliere scientifico.
Progetto del convegno internazionale di archeologia botanica in aprile 2004.
2001-2002 – R.A.I., Parigi. Producer e consigliere scientifico.
«Ulisse il piacere della scoperta» realizzato da Alberto Angela.
1998-2000 – Associazione Dante Alighieri, Comitato di Parigi. Segretario Generale.
– Campagna di promozione della lingua italiana in tutte le scuole medie e
– su un numero limitato di scuole elementari di Parigi e l’Ile-de-France.
– – Direttrice della scuola
– – Organizzazione di conferenze e convegni.
1995 – Istituto Italiano di Cultura, Parigi. Consigliere scientifico.
Tavola rotonda: «Dobbiamo bruciare i collezionisti?».
Conferenza: «Ebla. Alle origini della civiltà urbana».Presentazione della  mostra di Palazzo Venezia, Roma.
1994 – Tavola Rotonda: «Gli Assiri: luoghi e segni del potere».
1988-1989 – Università degi Studi « La Sapienza », Roma.
Segretaria scientifica al convegno internazionale «Anathema, offerte agli dei e economia dei santuari nel Mediterraneo antico».
1989 – Museo di Idlib, Siria. Allestimento delle sale su Ebla.
1988 – Film Service, Roma. Consigliere scientifico.
«In cerca del Tempo. Archeologia italiana all’estero», (9 puntate).

 

Pubblicazioni

Riviste scientifiche

2002 – «Le temple d’Ishtar Asshuriti à Assur : un hilani ?».
3ICAANE, terzo convegno internazionale di archeologia del Vicino Oriente Antico.
1998 – «Un aspetto simbolico dei podi nei templi mesopotamici » : Orient-Express 1998/1.
1996 – «Cult Furnishing of Mesopotamia from Ubaid to the End of Early Dynastic Periods»: CMAO VI (1996).
1994 – «The Sacrificial Altar in Assyrian Temples (a suggested new interpretation of the term mashkittu)» : Revue d’assyriologie 88 (1994).
1990 – «Ex voto dai santuari mesopotamici Protodinastici»: Scienze dell’Antichità 3/4 (1989-90).

Libri e Riviste

2011 – « 222 autobiographies de Robert Kaplan », Nouvelleimprimerie Laballery, Clamecy.
1999 – « Parigi. L’Ile-de-France: Versailles e Fontainbleeau. Chartres, Chantilly e Compiègne.
Touring Club, Guide d’Europa. (Progetto, redazione, coordinazione).
1995 – «Patrimoine & Beni Culturali», Mezzavoce 3/4 (1995). Istituto di Cultura, Parigi. (Redazione)
Rivista realizzata dal Ministero degli Affari Esteri –Direzione degli Affari Culturali –  e dal Ministère de la Culture – Département des Affaires Internationales.
1995 – « Assiri. L’arte, la guerra, il potere». Guerini e Associati Editore, Milano (Introduzione e redazione)
1995 – «Ebla. Alle origini della civiltà urbana», Electa, Milano. (a cura di P. Matthiae,  F. Pinnock, G. Scandone). Redazione di schede del catalogo.
1985 – «La fertile mezzaluna. Archeologia italiana in Medio Oriente». Mondo Operaio 1-2 (1985). Redazione.

Pubblicazioni di fotografie

2011 – Vanitas, Lucini Libri, officina d’arte grafica, Milano. Testi di Emmanuel  de Waresquiel, Françoise Heibrun e Alain Richert.
Ciels d’architecture, Silvana Editoriale, Milano. Testi di Claude Arnaud e Philippe Duboÿ.
2010 – Royaumes déserts avec dômes. Catalogo della mostra con un introduzione di Francesco Bandarin e un saggio di Denis Curti.
2009 – Diese shönen Tage. Ausgewählte Gedichte 1974 – 2006, Carl Hanser Verlag,
Monaco di Baviera. Copertina del libro di poesie di Patrizia Cavalli.
2007 – Una poesia di Patrizia Cavalli. Una fotografia, Libro d’arte Edizione in 35 Esemplari.  Osnago.
1998-1999 – Parigi e l’Ile-de-France. “Guide d’Europa” Touring Club.
1995 – Istituto Italiano di Cultura –Parigi. «Patrimoine & Beni Culturali»: Mezzavoce 3-4 (1995). Rivista dell’Istituto di Cultura Italiano di Parigi.
Elle Italia, (1995), « Siria ».
1992 – Nuovi Argomenti, 44 (1992). «Uomini e marmi»
1991 – Elle Italia dicembre (1991), «Il Cairo».
1989 – Elle Italia, febbraio (1989), «Navigare nel passato».

 

Mostre Fotografiche

Personali

2017 – Deauville. Laisses de mer. Festival de créations photographiques.
2017 –
Parigi. Atelier Visconti. giardini.
2016 – Parigi. Galerie Lumières. Ombres et lumière, dômes et statues.
2014 – Parigi. Atelier Visconti, Vanitas.
2012 – Milano. Galleria S. Fedele, Ciels d’architecture.
2011 – Parigi. Galerie Italienne, Ciels d’architecture.
2010/11 – Parigi. Galerie Italienne, Royaumes déserts avec dômes.
2007 – New York. The Graduate Centre, Vanitas.

Mostre collettive e Fiere

2017 – Parigi. Galerie Italienne. Spazio tattile. Maison d’un collectionneur.
Deauville. Planche(s) Contact. Festival de création photographiques, Laisses de mer.
2016 – 2017 – Dinard. Galerie Bernard, Lumière.
2015 – Parigi. Fotofever, Galleria SpazioFarini6, Milano.
2013 – Parigi. Galerie Italienne. Crazy for Italian Style II.
Milano. SpazioFarini6, And they Call it Winter.
Milano. SpazioFarini6, Holidays Dreams.
Marciac, Les granges de la Mairie, Take Five
2011 – Venezia. 54 Biennale internazionale, Padiglione Italia. Parigi. Galerie Italienne, Crazy for Italian Style.
2010 – Limassol. Galerie Morfi, France through a European look.
2008 – Dublino. Casa dell’Unione Europea. Regards européens sur la France.
2006 – Portofino/Milano. Telecom Progetto Italia. L’arte in piazzetta, un omaggio a De Chirico.
2006 – Parigi. Galerie Bénédicte Siroux. Indian Summer, (21 giugno – 29 luglio).
2005/6 – Parigi. Galerie Bénédicte Siroux. Ciel, (8 dicembre – 30 gennaio).
2005 – Parigi. Galerie Bénédicte Siroux. Printemps à Paris, (10 marzo – 10 maggio).
2004 – Parigi. Galerie Bénédicte Siroux. Mariano Fortuny & Vanités, (1 aprile – 10 giugno).
2003 – Parigi. Galerie Bénédicte Siroux. Italie, Italie, (15 dicembre – 30 gennaio).
1993 – Roma. Galleria Alessandra Bonomo. Roma d’Oriente, (27 maggio – 27 giugno).
1992 – New York. College of Staten Island: America/Italy: a Visual Dialogue that Continues, (15 ottobre – 5 novembre).

Bibliografia

2012 – Giovanna Poletti, « Alzando gli occhi al cielo : cupole d’artista » Corriere della Sera, (28/9).
Roberto Dulio, « Ciels d’architecture », San Fedele Incontri, 122 (2012).
2011 – Vittorio Sgarbi, « L’arte non è cosa nostra » Skira, Milano.
Rosita Lappi, « La porta del tempo. Lo scavo fotografico di Anna Vivante », ARACNE Rivista d’Arte.
2008 – Marie-France Boyer, «Shelf Life». The World of Interiors, (luglio).
Corriere della Sera, (21/05/2008), «Artisti e celebrities insieme contro le leucemie».
Gente, (29/05/2008), «Dateci una mano anti-leucemia».
2007 – Marco Di Capua, «Anna Vivante, scatti con ilsilenziatore» : Panorama 18/10/2007,

Diplomi

Laurea in Lettere, Università degli Studi « La Sapienza », Roma : Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente Antico, sotto la direzione di Paolo Matthiae ; « Templi e arredi di culto in Mesopotamia dal periodo di Ubaid al Protodinastico », (110/110 e lode).

Maturità Classica al liceo classico « G. Parini », Milano.